242. Un calcio nelle Palle e via….?

Skirt Mysoultransformer, sweater American Eagle, sisley boots, brown and bluette, bluette skirt, sweater mania, sweater extra large, vintage bag, italian fashion blog, vintage blog, vintage blogger, maglione tirolese, maglione a collo alto

Skirt Mysoultransformer, sweater American Eagle, sisley boots, brown and bluette, bluette skirt, sweater mania, sweater extra large, vintage bag, italian fashion blog, vintage blog, vintage blogger, maglione tirolese, maglione a collo alto

Skirt Mysoultransformer, sweater American Eagle, sisley boots, brown and bluette, bluette skirt, sweater mania, sweater extra large, vintage bag, italian fashion blog, vintage blog, vintage blogger, maglione tirolese, maglione a collo alto

Skirt Mysoultransformer, sweater American Eagle, sisley boots, brown and bluette, bluette skirt, sweater mania, sweater extra large, vintage bag, italian fashion blog, vintage blog, vintage blogger, maglione tirolese, maglione a collo alto

Skirt Mysoultransformer, sweater American Eagle, sisley boots, brown and bluette, bluette skirt, sweater mania, sweater extra large, vintage bag, italian fashion blog, vintage blog, vintage blogger, maglione tirolese, maglione a collo alto

Skirt Mysoultransformer, sweater American Eagle, sisley boots, brown and bluette, bluette skirt, sweater mania, sweater extra large, vintage bag, italian fashion blog, vintage blog, vintage blogger, maglione tirolese, maglione a collo alto

Skirt Mysoultransformer, sweater American Eagle, sisley boots, brown and bluette, bluette skirt, sweater mania, sweater extra large, vintage bag, italian fashion blog, vintage blog, vintage blogger, maglione tirolese, maglione a collo alto

Una piccola riflessione: ieri chiacchierando con mio figlio è venuto fuori, che lui conosce più parolacce di me, che ha capito che il peggiore insulto é quello di offendere la mamma e tutti i santi in paradiso e che vige una cattiveria assurda tra i gruppi che si creano spontaneamente a scuola dove é sempre super valida l’idea che vince il più forte ed il più cattivo e dove non c’é spazio per la sensibilità e per la semplicità…ascoltandolo sono un po’ tornata indietro con la memoria ai miei tempi di bambina, a quando ho vissuto per ben otto anni in un collegio, sola e senza genitori, e non mi sembra di aver mai riscontrato cattiveria fra le mie compagne anzi una grande complicità che dura tuttora. Allora cosa insegnare ad un bambino di sei anni? la magica favoletta del “dillo alla maestra” o “calcio nelle palle e via?”….
Indosso gonna della collezione Mysoultransformer, maglione American Eagle, stivaletti Silsley, calzini Emilio Cavallini, borsa vintage…buon sabato….

Una reflexión: ayer hablando con mi hijo salió que él sabe más palabrotas que yo, que se dio cuenta que el peor insulto es ofender a su madre y a todos los santos en el cielo y que existe una maldad entre los grupos, que se crean de forma espontánea en la escuela, donde siempre es muy valida la idea de que gana el más fuerte y el más malo y donde no hay lugar para la sensibilidad y sencillez … Escuchandolo me fui un poco atrás con la memoria en mi época de niña, cuando estuve ocho años en un internado, sola y sin padres, y nunca ví maldad entre mis compañeras al contrario una gran complicidad que todavía existe. Entonces, ¿qué le enseñas a un niño de seis años? el cuento mágico de “decirle al maestro” o “una patada en los huevos?” ….
Llevo falda Mysoultransformer, American Eagle suéter, Silsley botines, calcetines Emilio Cavallini, bolso vintage … bueno Sábado …

Annunci

5 pensieri riguardo “242. Un calcio nelle Palle e via….?

  1. …bellissimi tutti e due: il look e la riflessione…anche io ho vissuto un’esperienza simile e nei miei ricordi c’é qualche compagna che spesso piangeva…e non era nostalgia di casa!! Purtroppo o per fortuna tutto dipende dalla parte in cui stai, c’é sempre un gruppo di fighetti e un gruppo di sfigati…ecco…appartenere ad uno o all’ altro é questione di fortuna…
    Molti complimenti señorita para su fantastiquisimo blog!
    N.

    Mi piace

    1. Cara N. all’epoca pochi piangevano per la nostalgia…il fatto che vi siano dei gruppi mi sembra ovvio vuoi per simpatia, per carattere, per empatia…ma da qui a sentirsi nominata nei peggiori dei modi da delle boccucce che sanno ancora di latte mi sembra eccessivo…io da piccola stavo sempre un po’ con tutti anche se avevo la mia cara amichetta del cuore che attualmente vive un po’ lontanino ma rimane sempre quella del cuore e della beata gioventù…grazie per il commento!!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...