148. La guerra dei poveri

Bikini anni 50, vintage beachwear, Anastasia style, swinwear, vintage swinwear, vintage style, beach outfit, Florence, la Guerra,

imageBikini anni 50, vintage beachwear, Anastasia style, swinwear, vintage swinwear, vintage style, beach outfit, Florence, la G

Bikini anni 50, vintage beachwear, Anastasia style, swinwear, vintage swinwear, vintage style, beach outfit, Florence, la G

Cari lettori, oggi dopo una terribile riunione con il mio datore di lavoro ho saputo di che morte morirò: allora inizio nuovamente a lavorare e per la mia più grande felicità sono stata mandata come una palla di cannone in direzione Arezzo, esattamente a 76 km da casa…non male eh? Malissimo terribilmente male…
In questa riunione eravamo circa una quarantina di persone ansimanti ognuno per la propria destinazione. Mi sembrava di essere in piena guerra, tutti contro tutti, un miscuglio di ansia, agitazione, tristezza, odio profondo, desolazione e cattiveria dove gli scontenti, io compresa, hanno dato il peggio di loro stessi…
Alla fine delle due ore di discussioni contro un immenso muro di cemento, quasi tutti hanno accettato il loro destino che ha una durata di 11 mesi e l’idea di un immensità di chilometri.
Non ci sono sconfitte perché si tratta di lavoro, che di questi tempi é sacro, si tratta solo di piccole ingiustizie, malasorte e meriti dove gli scontenti cercheranno di abituarsi alla nuova realtà lavorativa…
La solita triste guerra dei poveri..
Per dimenticare almeno per un attimo questo pomeriggio disastroso vi mostro qualche foto scattata domenica pomeriggio al mare dove ero circondata dal mio mondo, che ho scelto, voluto e ottenuto…tutto mio…solo mio.
Indosso un due pezzi di cui la parte di sopra é di H&M e quello di sotto di Laura Urbinati.

Annunci

8 pensieri riguardo “148. La guerra dei poveri

  1. Mi dispiace per la tua situazione lavorativa; meno male che ti sei rifatta concedendoti un po’ di relax al mare… Bel costume!! Mi piace molto la parte sotto… molto particolare!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...